San Gemignano di controne - Bagni di Lucca on line

Vai ai contenuti

Menu principale:

San Gemignano di controne

S. GEMIGNANO DI CONTRONE (532 m s.l.m. - abitanti  232)

Lasciamo la strada principale e voltiamo a destra. Dopo il bivio c'è un caratteristico forno a legna con una tettoia sotto la quale, specie in estate, non è difficile trovare alcune donne intente a fare la maglia o semplicemente a chiacchierare. La strada attraversa il paese che ha case con loggette e terrazzini; quindi arriva al piazzale della Chiesa. L'area delimitata da piccole colonne in pietra, provenienti dall'antica canonica, fu un tempo il cimitero del paese. Il campanile risale alla seconda metà del XIX sec. Sul lato destro dell'edificio è la canonica, ricostruita completamente nel 1937 dopo un terremoto, ma risalente al 1581, come si legge sull'architrave della porta d'ingresso.
La Chiesa è intitolata a S. Gemignano Vescovo, che liberò dal diavolo la figlia dell'imperatore di Costantinopoli. E' ad un'unica navata e ha quattro altari di legno dorato che ben s'intonano all'altare maggiore. Tutti risalgono al XVII sec. e hanno tele coeve di pregevole fattura. Notevole il pulpito secentesco in legno cui si accedeva dall'esterno della Chiesa. Il coro è sorretto da quattro colonne con capitello ionico. Sul pavimento una pietra indicante l'antico tumulo dei sacerdoti. Si entra nella Sacrestia da una porta che ha incisa sull'architrave la data 1494. Il locale è arredato con uno splendido mobile.

Proseguendo sulla via che costeggia la Chiesa di S. Gemignano e che  attraversa un bosco di   castagni, in meno di 1 Km raggiungiamo Pieve di Controne

News

Eventi del paese

I testi descrittivi dei luoghi e le nozioni storiche sono tratti dalla
"GUIDA DEI BAGNI DI LUCCA" di Cherubini Marcello e Massimo Betti
Per Informazioni scrivi a
speziale@farmaciabetti.it

Torna ai contenuti | Torna al menu